Architecture

The Bauhaus Special Collection

Posted on
Marcel Breuer, Club Chair (B3), c. 1931

Harvard Art Museum ha iniziato i festeggiamenti per l’anniversario del Bauhaus con un grandissimo archivio online.
La famosa Università nel Massachusetts si sta infatti preparando al centenario della scuola modernista nel 2019 con un grandissimo progetto.
“The Bauhaus Special Collection” è composta da più di 32mila opere catalogate online comprendente documenti, immagini, quadri, giornali e strumenti di approfondimento e molto altro ancora.
Robert Wiesenberger, curatore del museo, ha spiegato che non è un caso che un vasto archivio di materiale del Bauhaus risieda ad Harvard.
L’ Università è stata infatti un luogo chiave per la ricezione, la documentazione e la diffusione delle idee della scuola, sia durante che dopo la sua breve vita. “L’Università è stata inoltre il primo luogo negli States ad ospitare una mostra sul BauHaus, nel 1930. Gropius stesso ha inoltre presieduto il dipartimento di Architettura presso la Scuola di Design dal 1937 al 1952”.
Per il grande centenario del 2019  saranno moltissimi i festeggiamenti che inizieranno con una grande mostra.

https://www.bauhaus100.de/en

 

Kurt Schmidt, Bauhaus Exhibition Postcard No. 19, 1923
Kurt Schmidt, Bauhaus Exhibition Postcard No. 19, 1923

 

Pius Pahl, Ludwig Mies van der Rohe with Students at the Bauhaus, Dessau, 1930-1931
Pius Pahl, Ludwig Mies van der Rohe with Students at the Bauhaus, Dessau, 1930-1931

 

Oskar Schlemmer, Costume Designs for the "Triadic Ballet," 1926
Oskar Schlemmer, Costume Designs for the “Triadic Ballet,” 1926

 

Wilhelm Wagenfeld, Coffee and Tea Service: 5-Piece Set, Harvard Art Museums/Busch-Reisinger Museum, Gift of Hanna Lindemann, 1924-1925
Wilhelm Wagenfeld, Coffee and Tea Service: 5-Piece Set, Harvard Art Museums/Busch-Reisinger Museum, Gift of Hanna Lindemann, 1924-1925

 

Ruth Asawa, BMC on newsprint, 1948-1949
Ruth Asawa, BMC on newsprint, 1948-1949
Annalisa Guerisoli
Instagram addicted, appassionata di luoghi abbandonati, mi cibo di viaggi e di nutella. Astenersi fan dell’uncinetto e del cucito.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *