Architecture

6×6: quando la connessione diventa un’arte

Posted on

Dall’incontro tra l’azienda italiana Cesare Roversi – impresa familiare specializzata in architettura di interni e arredi nel settore degli spazi dedicati al lavoro, casa, hotellerie, allestimenti espositivi – con l’architetto Nicholas Bewick – Art Director dello studio Michele De Lucchi – è nato 6×6: una soluzione aperta, che usa un sistema di telai in legno naturale, personalizzabili con diversi materiali di finitura e accessori, per comporre illimitate configurazioni di arredamento e divisori di spazio adatti a ogni tipologia di ambiente, come richiesto dal mondo dell’architettura contemporanea, sempre più caratterizzato dalle molteplicità delle esigenze che richiedono un lavoro custom made sul progetto.

00020_CapturesGrazie al suo sistema di connessione, l’iconico giunto, la struttura e i componenti possono essere facilmente montati e smontati per futuri riadattamenti. Il giunto innovativo, inventato dall’architetto Nicholas Bewick, con la sua forma ovale crea un dettaglio elegante per collegare i listelli di legno lamellare.

6×6 è interamente made in Italy e pensato per un mercato mondiale, in linea con le normative internazionali che privilegiano la scelta e l’uso dei materiali sostenibili con un processo che riduce gli sprechi e il consumo di energia. Il facile riuso e il suo semplice smontaggio seguono i principali criteri di sostenibilità, compatibili con la salvaguardia dell’ambiente e dei beni per le generazioni future.
Roversi2

Daniela Garbillo

Vado sempre diretta al punto e non mi piacciono i giri parole. Scrivere è il mio mestiere, ma ho una “doppia vita”: insegno yoga, pilates, acquafitness e corro appena mi cade la penna. What else?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *