Art

Ad Reinhardt. Arte + Satira

Posted on

Il 9 marzo 2018, presso la Galleria Civica di Modena, inaugura Ad Reinhardt. Arte + Satira, la mostra dedicata al celebre artista americano, realizzata in collaborazione con Ad Reinhardt Foundation, New York, e Mudam Luxembourg. L’esposizione, a cura di Diana Baldon e aperta al pubblico fino al 20 maggio 2018, è la prima ad essere organizzata sotto l’egida della nuova Fondazione Modena Arti Visive.
Ad Reinhardt è un artista americano noto principalmente come pittore astratto, proprio per questo motivo l’esposizione vuole mostrare al pubblico un lato meno conosciuto: verranno esposte più di 250 opere tra fumetti a sfondo politico e vignette satiriche, selezionate dagli archivi dell’Estate of Ad Reinhardt di New York. I lavori su carta sono accompagnati da una proiezione di diapositive scattate dall’artista in 35mm e ora digitalizzate, nonché da un considerevole numero di diari di viaggio, schizzi e pamphlet.

Ad Reinhardt. Arte + Satira

Reinhardt sviluppò il proprio interesse verso la pittura e il fumetto da bambino, mettendo a frutto questi talenti in numerose pubblicazioni scolastiche e durante i lavori estivi dalle scuole superiori al college. Nel corso degli anni Trenta e Quaranta, durante e dopo i quattro anni passati a lavorare in qualità di pittore astratto per la Easel Division del Federal Art Project degli Stati Uniti, Reinhardt creò più di 3.000 vignette satiriche e illustrazioni per copertine che apparvero su numerose pubblicazioni americane. Reinhardt lavorò inoltre nello staff artistico della redazione del quotidiano PM a partire dal 1943, realizzando le caratteristiche vignette-collage che uniscono elementi disegnati a mano a ritagli da libri di seconda mano, una tecnica inusuale mai apparsa prima sui quotidiani.
Per maggiori informazioni visitate il sito
www.galleriacivicadimodena.it.

Ad Reinhardt. Arte + Satira

Ad Reinhardt. Arte + Satira

Ad Reinhardt, How to Look at Modern Art in America, 1946
Ad Reinhardt, How to Look at Modern Art in America, 1946
Cristina Bigliatti

«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *