Design

ADI Compasso d’Oro International Award 2015

Posted on
Canna_di_fucile_2011_02

Si è svolta presso la Triennale di Milano la premiazione dell’ADI Compasso d’Oro International Award 2015. Il tema di quest’anno, Design for Food and Nutrition, è stato scelto in concomitanza con l’anno dell’Expo.
Per la prima volta i criteri di selezione sono stati applicati su scala mondiale: designer di tutto il mondo sono stati invitati a presentare i propri prodotti, dando il via ad uno stimolante confronto tra il fare design Made in Italy e quello delle altre latitudini e culture.
La prestigiosa giuria, che si è riunita il 4 novembre 2015 nella sede dell’ADI a Milano, ha una composizione davvero multidisciplinare: Ron Arad, designer; Aurelio Magistà, giornalista del quotidiano “la Repubblica”; Daniela Piscitelli, presidente AIAP, architetto e progettista grafico; Livia Pomodoro, presidente del Milan Center for Food Law and Policy; Denis Santachiara, designer; Paolo Sorcinelli, professore ordinario di Storia sociale all’Università di Bologna.
Il prodotto ritenuto meritevole dell’ADI Compasso d’Oro International Award è Canna di fucile 2011, Trafila per la produzione di pasta. Il prodotto, omaggio alla meccanica di precisione della Real Fabbrica d’Armi di Torre Annunziata, è disegnato da Michele Cuomo per il Pastificio F.lli SetaroLG_Double_Door-in-Door_Refrigerator_01 Shy_04
L’ADI Compasso d’Oro International Award per la categoria Design dei processi di trasformazione va ex aequo a Double Door-in-Door Refrigerator di LG e alla mezzaluna Shy di Viceversa. LG Double Door-in-Door Refrigerator è un frigorifero a doppio sportello Door-in-Door realizzato da LG Electronics. La mezzaluna Shy di Viceversa, migliorìa della classica mezzaluna da cucina, è stata disegnata da Paolo Metaldi.
Di particolare importanza la prima edizione della Targa Giovani internazionale, assegnata ad un giovane designer per un progetto elaborato nel corso degli studi. Solari. Apparecchio portatile per la cottura solare, è stato realizzato da Federico Ferretti, studente dello IED di Milano.
Maggiori informazioni sono visibili sul sito dell’ADI

Solari_03

Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *