Architecture

Aequilibrium

Posted on
Aequilibrium

Lo studio C+S Architects partecipa alla Biennale di Architettura di Venezia con l’installazione Aequilibrium, esibita alle Corderie dell’Arsenale. Si tratta di una passerella sospesa nel vuoto, che si appoggia solo in un punto al tappeto di sughero stampato. E’ una struttura che trova l’equilibrio cercando lo sbalzo, alternato da un lato all’altro, rimpalla le tensioni riportandole al centro, in un gioco che ha la forza della semplice stabilità. E’ sospesa, ma la sua spirale gioca con le curve della possente colonna che segue, senza mai toccarla, tiene insieme la memoria e l’orizzonte spostando il punto di vista dello spettatore, che si arrampica, ma non scivola, può sedersi, sdraiarsi sul tappeto di sughero.

Aequilibrium

Aequilibrium fa parte del progetto EDUcare, il quale parla delle scuole di C+S, che raccontano una grande storia basata sulle potenzialità di questi piccoli edifici e parla delle sfide che affrontano per contribuire alla trasformazione della società in cui sono inserite. E’ metafora del ruolo che attribuiamo alle scuole, spazio pubblico aperto nella città diffusa, luogo di aggregazione, di scambio per una società multietnica e multiculturale.

Aequilibrium

Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *