Art

Ai Weiwei. Libero

Posted on
Study of Perspective (Studio prospettico)

1995-2011
Fotografie a colori e fotografie in bianco e nero
Courtesy l’artista e neugerriemschneider, Berlin.

Mancano pochi giorni al termine della prima grande retrospettiva italiana dedicata a uno dei più celebri e controversi artisti contemporanei: Ai Weiwei. La mostra, organizzata presso Palazzo Strozzi a Firenze – eccellenza museale italiana – a cura del Direttore Arturo Galansino, terminerà domenica 22 gennaio.
Ai Weiwei è conosciuto in tutto il mondo per la sua peculiare ricerca artistica, che mescola attivismo politico e lotta per la libertà di espressione.
Le sue opere, installazioni spettacolari e provocatorie, invadono tutti gli spazi di Palazzo Strozzi: la facciata, il cortile, il Piano Nobile e la Strozzina.
La mostra Ai Weiwei. Libero sta affrontando un’incredibile sfida: creare un’esperienza totalmente inedita per i propri visitatori e, allo stesso tempo, permettere all’artista cinese di confrontarsi con un contesto ricco di sollecitazioni storiche e spunti architettonici.

Reframe (Nuova cornice) 2016 PVC, policarbonato, gomma cm 650 x 325 x 75 ciascuno Courtesy of Ai Weiwei Studio
Reframe (Nuova cornice)
2016
PVC, policarbonato, gomma cm 650 x 325 x 75 ciascuno
Courtesy of Ai Weiwei Studio

L’artista dissidente ha solleticato il pubblico con una nuova grande installazione, la quale coinvolge due facciate dell’edificio rinascimentale con ben ventidue grandi gommoni di salvataggio arancioni ancorati alle finestre. Un progetto che vuole portare l’attenzione ai destini dei profughi che quotidianamente rischiano la vita per arrivare in Europa.
Il centro del Cortile è invece dominato da Refraction, una gigantesca ala metallica dal peso di oltre cinque tonnellate, suggestiva metafora della costrizione e della negazione della libertà. All’interno degli spazi del Piano Nobile e della Strozzina la mostra propone un percorso completo, composto da opere storiche e nuove produzioni, permettendo ai visitatori di immergersi totalmente nel mondo artistico e personale di Ai Weiwei.
Per maggiori informazioni visitate il sito di Palazzo Strozzi.

Refraction (Rifrazione) 2014 Cucine solari, bollitori, acciaio, cm 222,5 x 1256,5 x 510,6 Courtesy of Ai Weiwei Studio
Refraction (Rifrazione)
2014
Cucine solari, bollitori, acciaio, cm 222,5 x 1256,5 x 510,6
Courtesy of Ai Weiwei Studio
Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *