Design

Arese ha fatto CENTRO

Posted on
arese ha fatto CENTRO

Durante gli anni Novanta il gruppo di sviluppo Finiper acquistò l’area dell’ex Alfa Romeo, sognando quello che sarebbe diventato il più grande impianto commerciale d’Italia. Si tratta de IL CENTRO, un progetto innovativo a cura di Design International, commissionato da Finiper nel giugno 2014. Il chief executive di Design International, l’arch. Davide Padoa, ha progettato l’impianto commerciale proponendo una vera e propria strada di città che collega il centro del paese al mercato, passando in mezzo alle numerose realtà commerciali disseminate nello spazio urbano. L’architetto presenta un’innovativa esperienza legata al cibo con Iper la Grande, arricchita dalla presenza di una delle più grandi piazze coperte d’Europa dedicata al fashion, collocata sul lato opposto dell’impianto.

arese ha fatto CENTRO

Entrando nel centro si viene accolti da una vera e propria piazza del mercato, composta da una serie di piazzette sovrapposte dotate di giornalaio, caffetteria, fioraio… Il supermercato è stato scomposto nelle sue minime porzioni (frutta e verdura, dolci, pescheria, macelleria, latteria) le quali sono state suddivise in chioschi e sparpagliate all’interno dello spazio commerciale. L’entrata al supermercato non è bloccata dalla consueta fila di casse, che è stata spostata sul fondo dell’iper per accogliere al meglio i clienti e per proporre un nuovo concetto di “fare la spesa”.
Anche i ristoranti ed i bar sono stati disseminati per tutto il centro commerciale, in modo da creare una ristorazione diffusa e continua. Tutto lo spazio è caratterizzato da enormi vetrate che permettono alla luce diurna di entrare dando l’impressione di trovarsi all’aperto, eliminando quella soffocante sensazione di essere “rinchiusi” in un centro commerciale.

arese ha fatto CENTRO

Per aumentare l’effetto di autenticità della strada del paese, sono stati piantati degli alberi direttamente sul terreno, in modo che crescano realmente all’interno del centro. Tutto lo spazio è dato da una sequenza ritmica caratterizzata da elementi come palazzo, scala, piazza, seduta, alberi, ma di volta in volta vengono ruotati e alternati in modo da rompere con la monotonia tipica dei centri commerciali.
Il progetto architettonico è stato portato avanti da tre figure, precisamente l’architetto Padoa, De Lucchi e Zappa.
Non l’avete ancora visitato? Prima di correre a fare shopping potete dargli una sbirciatina sul sito.

arese ha fatto centro

Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *