Architecture

BiblioHUB la biblioteca itinerante in tour per l¹Italia

Posted on

BiblioHUB è un progetto realizzato da Alterstudio Partners nell’ambito della mostra “Taking Care” del Padiglione Italia, curata da Tam Associati, alla 15° Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia.

Il progetto è stato sviluppato per conto di AIB (Associazione Italiana Biblioteche). BiblioHUB è un dispositivo mobile polifunzionale progettato come piattaforma multimediale di informazioni su cultura, tempo libero e servizi al cittadino, punto di prestito di libri ed e-books scaricabili con Qr-code, internet, vetrina di bookcrossing e hotspot wi-fi, laboratorio didattico per bambini, luogo d’incontro e di socializzazione.
Il BiblioHUB sosterà nelle aree periferiche di diverse città d’Italia, con la prima tappa nelle periferie milanesi e poi spostandosi in altre città, mettendosi di volta in volta al servizio delle biblioteche pubbliche locali.

La biblioteca pubblica resta uno dei pochi luoghi pubblici “neutrali” e “sicuri” in cui possono incontrarsi persone diverse per età, cultura, ceto, provenienza: ganglio importante non solo del sistema della cultura ma anche del welfare locale, per aumentare il “capitale sociale” di un territorio e costruire comunità. Proprio un ritratto di questa variegata comunità è l’immagine incisa a laser nella lamiera microforata retro-illuminata di uno dei lati del BiblioHUB: un disegno dell’illustratore Guido Scarabottolo, che ha rielaborato gli autoritratti fatti da un centinaio di utenti in un workshop in una biblioteca di Milano, organizzato ad hoc per la Biennale.

Per realizzare il BiblioHUB è partita una campagna di ‪crowdfunding‬ civico, che coinvolgerà la rete delle bibliteche nazionali, oltre a sponsorizzazioni private.
‬‬‬
Nell’ambito della mostra “Taking Care” sono stati presentati 5 progetti per 5 dispositivi mobili pensati per 5 associazioni nazionali impegnate nel contrasto alla marginalità in aree periferiche del nostro Paese: oltre ad AIB, vi sono Emergency, Legambiente, UISP e Libera.

Per l’allestimento alla Biennale sono stati realizzati un libro d’artista (© Libri Finti Clandestini) che racconta l’ideazione del BiblioHUB, e alcuni video che illustrano il progetto e più in generale, alcune biblioteche progettate da Alterstudio Partners, il loro essere condensatori urbani e luoghi di socialità culturale.

Regia, riprese e montaggio: Lorenzo Bailo e Nicola Botti
PRIMA TAPPA: Milano, Famagosta, Quartiere Barona, periferia sud della città

Related Post

Annalisa Guerisoli

Instagram addicted, appassionata di luoghi abbandonati, mi cibo di viaggi e di nutella. Astenersi fan dell’uncinetto e del cucito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *