Architecture

Biennale di Architettura di Pisa 2019

Posted on

È stato presentato ieri presso la Triennale di Milano, il concept della Biennale di Architettura di Pisa, giunta al terzo appuntamento.
Alfonso Femia, il direttore scelto da LP – Laboratorio Permanente per la Qualità Urbana, promotore e organizzatore dell’evento, ha annunciato che la Biennale di Pisa sarà l’occasione privilegiata per attivare un progetto permanente di studio e di ricerca sul tema “Tempodacqua“.
Due le premesse:
– il dibattito che si è sviluppato in area culturale, architettonica, economica, politica si è concentrato sul tema generale della sostenibilità ambientale, senza focalizzare, in termini precisi, il rilievo fondamentale della materia Acqua nell’intersezione con il fattore Tempo. E soprattutto che l’Acqua è l’elemento costitutivo universale;
– in una visione superficiale e con una strategia affrettata, la soluzione dei problemi legati alla sostenibilità è stata delegata alla tecnologia e la tecnologia si è, spesso, sovrapposta all’architettura, affrancando il progetto dalla responsabilità di immaginare e prefigurare scenari.
Le scelte devono essere di ragione e di sentimento” ha dichiarato il direttore della Biennale.

Ad affiancare l’architetto Femia, nel corso della presentazione, il presidente di LP – Massimo Del Seppia, l’assessore all’urbanistica del comune di Pisa – Luca Dringoli, una rappresentanza dei membri del Comitato Scientifico, Ezio Micelli – IUAV, Ico Migliore – Migliore+Servetto Architects e Gianluigi Pescolderlung – IUAV.
La Biennale di Architettura di Pisa sarà l’occasione per sviluppare un’analisi e mettere in campo una serie di proposte e progetti, sollecitati da una Call to Action rivolta a studi di progettazione internazionali.
Da giovedì 21 novembre a domenica 1° dicembre, a Pisa, dieci giorni di eventi, talk, mostre dedicate all’architettura del “Tempodacqua”.

Cristina Bigliatti

Cristina Bigliatti

«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d'Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c'è niente che riguarda l'arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

More Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *