Architecture

Campus Humanitas University

Posted on
Foto di Andrea Martiradonna

Presso l’Humanitas Research Hospital, è stato presentato il nuovo Campus Humanitas University – facoltà internazionale di Medicina e Chirurgia, Infermieristica e Fisioterapia. Il complesso di edifici e verde, progettato dall’Architetto Filippo Taidelli dello studio FTA, è composto da 3 nuovi edifici all’avanguardia, sia per quanto riguarda i contenuti didattici che per la sostenibilità ambientale.
Il complesso è stato progettato per ospitare 1.200 studenti, docenti, ricercatori, un Simulation Lab di 2.000 metri quadrati tra i più tecnologici e grandi d’Europa, aule high-tech, biblioteca digitale e residence.

Foto di Andrea Martiradonna
Foto di Andrea Martiradonna

L’architettura, semplice ed essenziale, favorisce la continuità tra il polo didattico, quello di ricerca e l’hub polifunzionale. Lo spazio è caratterizzato da grandi vetrate: doppie e triple altezze e ampie terrazze, utilizzabili all’occorrenza come aule all’aperto. Il Campus riprende la tipologia a corte della cascina, con una composizione di volumi disposti intorno ad una piazza verde e inseriti in un grande parco pedonale, sul modello dei campus anglosassoni. La nuova corte è la “piazza” che viene vissuta dagli studenti ed accoglie i tre ingressi vetrati degli edifici. Il progetto prevede di estendere il verde del parco agricolo sud tra i nuovi edifici attraverso diversi sistemi di specie autoctone e di incrementare e valorizzare il verde spontaneo come tessuto connettivo in grado di collegare il campus al resto del complesso ospedaliero.
Accanto al nuovo Campus sorgerà una residenza universitaria di 8 mila mq per 240 posti letto, progettata anch’essa dallo Studio FTA Filippo Taidelli – Architetto, a disposizione di studenti e ricercatori, la cui apertura è prevista per l’estate 2018.

Foto di Andrea Martiradonna
Foto di Andrea Martiradonna
Foto di Andrea Martiradonna
Foto di Andrea Martiradonna
Foto di Andrea Martiradonna
Foto di Andrea Martiradonna
Foto di Andrea Martiradonna
Foto di Andrea Martiradonna
Foto di Andrea Martiradonna
Foto di Andrea Martiradonna
Foto di Andrea Martiradonna
Foto di Andrea Martiradonna
Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d'Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c'è niente che riguarda l'arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *