Architecture

CANADA’S ICE FISHING HUTS

Posted on
Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson

Come per qualsiasi avventura di pesca con gli amici, la pesca a vertical trolling praticata in Canada per tentare la cattura di artic char, lucci, trote e lucciperca richiede una postazione fortunata, l’attrezzatura giusta, un pieno di esche fresche e abbastanza birra per mantenere tutti gli amici di buon umore. Ma data la certa possibilità di temperature vicine ai -40 ° e gelidi venti affilati come lame, i pescatori canadesi da sempre si sono organizzati costruendosi dei veri rifugi installati sui fiumi e sui laghi ghiacciati.

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

Non sono mai sofisticati o particolarmente curati nei dettagli. Le popolazioni del grande Nord, dall’Alaska alla Kamchatka non lo sono mai e il Canada non fa eccezione. I requisiti di base della icecabin, che i canadesi chiamano Hut, sono il tetto, quattro mura, e una botola nel pavimento opportunamente isolato termicamente attraverso il quale praticare il foro nel ghiaccio per poter pescare.

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

 

Rottami di aerei, di barche, panneli di compensato marino costituiscono i materiali più popolari. Le dotazioni interne vanno da una semplice stufa a legna, cucine a propano, divani, letti, fino ad arrivare alla TV satellitare. Anche se i Quebecois (abitanti del Quebec) sono noti per il loro stile superkitsch e i Newfoundlanders (comunità maniache del bioqualsiasicosa) per il loro ingegno tenace con cui progettano e costruiscono enormi complessi residenziali davvero essenziali, una certa cultura patriottico del design canadese, inteso come lifestyle, regna sovrana.

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

 

Questo stile di pensiero e di vita definito WhiteNord è il motivo per cui il famosissimo fotografo di architettura di Toronto, Richard Johnson ha orientato l’obiettivo verso le capanne “di fortuna per i canadesi che ci vanno a pescare” sul ghiaccio.

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

 

Tutto il lavoro che faccio per gli architetti è sempre molto lucido, organizzato,” spiega Johnson. “Sono stato attratto dalle cabin sul ghiaccio, perché sono del tutto inaspettate e ognuna è strutturata in modo diverso dalle altre. Non esiste una scuola che definisce dimensioni, limiti, accessori, colori o materiali. E nemmeno la tradizione di tramandare di generazione in generazione la stessa capanna. Nascono, vivono e muoiono con gli uomini che le hanno costruite. Niente postproduzione esasperata, se non per le le inevitabili gradi macchie giallo pipì intorno alle cabin dovute ai litri di birra consumati durante le sessioni di pesca. Johnson ha osservato un’approccio iperrealista, con l’illuminazione del grigio cielo dritta da un’angolo, e l’orizzonte tenuto all’altezza del petto in modo da evidenziare le qualità uniche di ogni baracca. Le vedo come i ritratti dei loro proprietari, tutte uniche e diverse, capanne sul ghiaccio senza i loro proprietari.

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

 

011Canada Ice Fishing Huts Richard Johnson
© Richard Johnson

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson

 

Canada Ice Fishing Huts by Richard Johnson
© Richard Johnson
Angelo Dadda
Angelo Dadda, grafico, fotografo, designer, pescatore, nato a Milano.
“non ti preoccupare della dimensione, babe, quello che vedi è tutto amore, alla fine quello che prendi è uguale a quello che dai” (Mambo nel film Happy Feet)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *