Fashion

CAOSORDINATO

Posted on
CAOSORDINATO

Il fashion designer Stefano Chiassai apre il suo archivio di circa 15.000 pezzi tra abbigliamento e accessori maschili, risalenti dalla fine del 1800 ad oggi. Un’idea nata quando Stefano Chiassai un giorno, entrando nel suo archivio, ha visto davanti a sé un CAOSORDINATO, quindi l’intuizione di “mettere ordine al suo caos” è diventata la suggestione per dare vita al progetto, sviluppatosi in un libro edito da Nuova Libra Editrice e in una mostra. Chiassai attinge quindi ai capi storici raccolti nel suo archivio, per mixarli con accessori e materiali contemporanei, creando una serie di outfit atemporali, liberi da qualsiasi classificazione transitoria.

CAOSORDINATO

A dare la spinta per mettere su carta la serie di outfit che vanno a comporre l’intero progetto è stata la figlia Corinna Chiassai, anche lei fashion designer. Un lavoro di squadra che ha portato alla realizzazione di un libro di ritratti maschili – come ricorda il sottotitolo del volume – a modern man’s wardrobe. La presentazione del libro e la mostra hanno avuto luogo nella straordinaria cornice di Palazzo Durini: attraverso un giardino segreto si accede alle meraviglie dello spazio BONOTTOEDITIONS, brand sperimentale e innovativo tessile che ha contribuito nella realizzazione dell’esposizione. Il libro è stato presentato in collaborazione con le librerie specializzate in moda e design di Padova, Firenze e Milano, rispettivamente Mede, Fashion Room e Bookvillage.

CAOSORDINATO

Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *