Design

CER-STILE – ITALIAN STYLE CONCEPT

Posted on
CERSAIE 2015 MOSTRA CER STILE

Cersaie, Salone Internazionale della ceramica per l’architettura e dell’arredobagno, oltre ai centinaia di stand riservati agli espositori, dedica uno spazio di 2.000 mq alla mostra Cer-Stile all’interno del padiglione 30.

Curata da Angelo Dall’Aglio e Davide Vercelli, Cer-Stile propone un innovativo concept espositivo dove trovano spazio decine di aziende leader provenienti da diversi settori: dalla moda alle ceramiche, dall’arredamento alle superfici, dall’attrezzatura sportiva all’arredobagno fino al food, ai cosmetici, al tessile.

CERSAIE 2015 MOSTRA CER STILE
Credits Lombardi Vallauri

L’esposizione presenta un viaggio ideale lungo la penisola italiana, suddiviso in tre zone: il padiglione montano, quello ispirato al mare e il tunnel che li collega.  Ai due estremi della mostra si trovano i due padiglioni, disposti secondo un layout a ferro di cavallo e dedicati all’esposizione e dei prodotti. Nello scenario montano sono state collocate una tisaneria, una libreria, un albergo, un ristorante ed una sartoria. Il paesaggio marino presenta una spa, un ristorante in riva al mare, un’area giochi dedicata ai più piccoli, una camera ed una zona living affacciate sulla spiaggia. Il tunnel centrale – metafora del viaggio – con le sembianze di un Frecciarossa 1000, è il luogo deputato per gli eventi e gli incontri b2b.

Cer-Stile mette così in relazione una selezione di aziende d’alta gamma con compratori internazionali e con un pubblico di professionisti alla continua ricerca di nuovi spunti creativi.

CERSAIE 2015 MOSTRA CER STILE
Credits Lombardi Vallauri

Lo spazio inoltre ospita una rassegna di incontri Urban Legend Story, che vede  la partecipazione quotidiana di architetti che raccontano la loro esperienza di “promotori” dell’Italian Style.

La mostra si compone quindi di scenari immaginifici, surreali e ironici, presentando l’Italia in tutte le sue eccellenze, sia aziendali che paesaggistiche.

 

Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *