Design

Cristina Rubinetterie is growing up

Posted on
Cristina Rubinetterie is growing up

Tra le innumerevoli eccellenze italiane c’è il settore rubinetteria che – nonostante la crisi che ha colpito i mercati internazionali – sta orgogliosamente sventolando nel mondo la bandiera del nostro Paese.
Un’azienda che ha chiuso l’anno appena trascorso con segno molto positivo (con un fatturato di 46 milioni di euro) è Cristina Rubinetterie.
L’azienda piemontese fondata nel 1949 è una delle grandi protagoniste del settore. È conosciuta in patria e all’estero per la sua capacità di rinnovarsi e di realizzare prodotti sempre all’avanguardia, caratterizzati da forme accattivanti, da una grande efficienza prestazionale ed un’elevata ecosostenibilità.
L’incremento del 6% rispetto all’anno precedente è dato dal posizionamento strategico dei prodotti Cristina nel segmento di eccellenza del mercato. La modalità di distribuzione che privilegia prestigiose show-room e punti vendita qualificati in grado di assistere il progettista e il cliente finale, ha consentito infatti il sempre maggior successo dell’azienda.
Nel corso del 2015 la produzione Cristina Rubinetterie è stata inoltre presentata alle più importanti manifestazioni internazionali, sia in Italia che all’estero: dal Salone Internazionale del Mobile di Milano, al Cersaie di Bologna; dall’Architect Work a Milano e a Parigi, all’ISH di Francoforte; dal Médinit di Casablanca (Marocco), alla Korsing Hausmesse di Colonia.
Il lavoro di qualità porta i suoi frutti, il Made in Italy ne è l’esempio e Cristina Rubinetterie lo segue meticolosamente.

Cristina Rubinetterie is growing up

Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *