Architecture

Una cupola 2.0

Posted on
Una cupola 2.0

Lo studio di architettura Fabris&Partners è stato incaricato della realizzazione della cupola dell’Hotel Sheraton in Algeria. L’obiettivo di questo progetto era quello di creare un corpo annesso alla torre principale dell’hotel, di dimensioni più piccole rispetto alla struttura principale, che riuscisse a catturare l’attenzione senza rompere l’armonia visiva dell’hotel: si è così optato per la costruzione di una cupola sferica. La difficoltà di costruzione della cupola rendeva necessaria la ricerca di un materiale che permettesse di creare forme curve. Pertanto è stato deciso di scegliere KRION® di Porcelanosa Grupo che conferisce polivalenza, versatilità e resistenza.

Una cupola 2.0

Grazie all’innovativo minerale, Fabris&Partners è riuscito a raggiungere la forma finale della cupola con le texture desiderate, plasmando la sua idea creativa sulla facciata circolare.
Il lavoro di ingegneria è stato realizzato da Butech, il quale ha adattato il design del sistema di fissaggio alle necessità di un progetto in cui predominano le forme curve, per una struttura totale di 1800m2. Per maggiori informazioni visitate il sito di Porcelanosa Grupo.

Una cupola 2.0

Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *