Architecture

Dalla città Post-Industriale al Nuovo Campus Urbano

Posted on

Il conoscimento è indubitabilmente uno delle risorse più prezziate cha una città ha bisogno di nutrire ed attirare per poter innovare nel campo della competitività globale. Questo richiede connettività e collaborazione ed è stimolate attraverso un ambiente flessibile, diverso e accogliente. Questo è il nuovo campus urbano: dove l’educazione superiore e l’imprenditoria si trovano con l’alloggio che soddisfa i bisogni dei giovani talenti istruiti.

Julie Wagner, professoressa senior del Brookings Institute e presidente dell’Urban Insight, enfatizzare il ruolo delle istituzioni d’educazione superiore in città: “Nella grande maggioranza dei quartieri innovativi globali, le università hanno un ruolo centrale. Sono la casa di una classe intellettuale crescente, hanno (e fanno) un estenso portfolio di R&S che stanno liderando la innovazione, sono connesse globalmente e offrano localmente quella perspettiva “importante” al dibattito, ed hanno, ogni volta di più, un ruolo nella crescita e supporto delle start-ups.

Le opportunità per i campus urbani che aggreghino il talento mobile stanno spuntando dovunque in Europa. Vecchie aree industriali abbandonate che diventano aree creative ed innovative, “terreno di giochi di cemento” che emergono dall’ecosistema aperto ed integrato nella città post-industriale. È impossibile immaginare il paesaggio urbano europeo attuale senza i siti trasformati che attirano una nuova generazione di start-ups come la Station F a Parigi, il Hub Creativo do Beato a Lisbona, la Factory a Berlino e la Talent Garden di Milano.

Milano attualmente ha un’opportunità unica di realizzare un progetto di rigenerazione a grande scala in zone di ferrovie in disuso localizzate in posti incredibilmente strategici. Offrono i vantaggi del sogno di ogni urbanista: un patrimonio culturale, uno spazio grande e vuoto, delle infrastrutture e un centro città vibrante vicino a loro. Una opportunità che Matteo Fantoni, fondatore di Matteo Fatoni Design Studio, è disposto ad esplorare oltre: “ In Italia, c’è molto da fare in termini di ri-uso di spazi ed edifici abbandonati e riattivando le strutture esistenti ed infrautilizzate. Negli ultimi anni Milano si è sviluppata sostanzialmente con nuova architettura, ristrutturando strutture esistenti e rimodellando I vuoti urbani – creando un nuovo patrone sociale arricchito”. E c’è ancora spazio e momentum per crescere. Milano sta mostrando la strada alle altre città italiane: “L’Italia si muove, però Milano lo fa più veloce”, dice il vicerettore del Politectnico di Milano Emilio Faroldi.

Il panorama italiano dell’educazione superiore ed il mercato dell’alloggio per studenti, tradizionalmente sotto fornito, offre un grande potenziale e sono sempre più internazionali. Gli studenti proseguono uno stilo di vita guidato dall’esperienza, facilitato da un ambiente di vita integrato, come Andrea Cavanna, CEO di Gastameco spiega: “Gli studenti giovani, i viaggiatori ed i professionali che puntano di vivere un’autentica esperienza in connessione con la città e la gente locale. Il nostro ruolo è quello di disegnare gli spazi condivisi che sono in grado di incoraggiare le relazioni e lo scambio di idee tra persone”. Un’offerta limitata di programmi in inglese non sembra allontanare più completamente agli studenti internazionali, e le possibilità d’internazionalizzazione dell’educazione superiore sono illimitate.

 

L’emergenza del nuovo campus urbano ed una futura generazione di abitanti con delle necessità diverse in un periodo di re immaginando le città è nel cuore della The Class Conference 2018 a Milano: “From Post-Industrial City to the New Urban Campus”. La conferenza accadrà il prossimo 14 e 15 Novembre e si baserà in come siti industriali, aree trascurate si sono trasformati in hubs della creatività, innovazione e conoscimento. Più di 700 senior executives nel campo dell’investimento e sviluppo del real estate, fornitori di residenze di studenti, esperti internazionali nel campo dell’educazioni superiore e della leadership governativa della pianificazione urbanistica e degli affari economici attenderanno questo evento. Non se lo perda e fai la registrazione adesso con un promocode speciale ARCH2020 e abbia il 20% di sconto nella sua entrata del 15 Novembre:

https://theclassof2020.org/the-class-conference-2018/

Related Post

Annalisa Guerisoli

Instagram addicted, appassionata di luoghi abbandonati, mi cibo di viaggi e di nutella. Astenersi fan dell’uncinetto e del cucito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *