Design

De’Longhi firma il “Progetto Simbiosi”

Posted on

È stata inaugurata ieri, lunedì 20 novembre, presso l’Innovation Center del Mudec (Museo delle Culture) di Milano, la mostra del Progetto Simbiosi: il contest per studenti promosso da De’Longhi.

Agli studenti di 10 tra i più importanti ed accreditati istituti, atenei ed accademie di design italiani (Politecnico di Milano e di Torino, le Università di Palermo, Napoli e Genova, La Sapienza di Roma, Accademia Belle Arti di Verona, IED di Venezia, IUAV di Venezia e IUAV di S. Marino, ISIA di Firenze) è stato chiesto di concorrere alla configurazione di nuovi prodotti o al restyling di prodotti già esistenti, proponendo alternative estetico/formali, di utilizzo, di materiali e di fruizione, di alcuni tra gli oggetti d’uso domestico più utilizzati in cucina: dalle macchine per caffè (manuali o superautomatiche) ai bollitori, dai toaster ai montalatte, senza escludere tutti gli accessori ad essi correlati come tazzine, lattiere, ecc…

Il primo premio è stato assegnato a Pensiero (di Davide Parenti, Zambrelli Filippo, Zagatti Federico del Politecnico di Milano), un prodotto complementare che consente il riciclo dei fondi di caffè.

Sul podio anche le macchine del caffè Eclisse (di Francesco Isgrò, Marta Donati e Paolo Rusconi del Politecnico di Milano) e Diego (di Manuel Muccillo, Silvia Cosentino, Luca D’Elia, Gloria Figueiredi dell’Università La Sapienza di Roma), rispettivamente al secondo e terzo posto.

ll lavoro degli studenti, spesso inserito anche nel piano di studi, è stato anticipato da un percorso itinerante realizzato da un pool di professionisti dell’azienda De’Longhi che ha incontrato, in 4 mesi, gli studenti partecipanti al contest per trasmettere loro la cultura industriale e i saperi artigianali del territorio veneto.

Risultato degli incontri è stata la realizzazione, da parte degli allievi, di circa 280 elaborati – tra relazioni, video e storytelling – che si sono poi concretizzati in 66 progetti definitivi giudicati da una giuria d’eccezione composta da sei membri autorevoli: l’architetto Mario Bellini, Sam Baron direttore del dipartimento design Fabrica, Francesco Morace, sociologo e saggista, Simone Panfilo co-fondatore di Lovedesign, e presieduta da Fabio De’Longhi.

Tra le proposte ricevute, le 14 ritenute più curiose, innovative ed interessanti sono state trasformate in prototipi diventando poi i protagonisti della mostra, tra i quali sono presenti anche i 3 progetti vincitori, che saranno premiati con una borsa di studio (valore complessivo 7.000,00 €) e la possibilità di realizzare uno stage, regolarmente retribuito, presso l’azienda nel centro di ricerca stilistica & design.

L’esposizione, gratuita e aperta al pubblico, sarà visibile fino a domenica 26 novembre.

 

MOSTRA PROGETTO SIMBIOSI

Mudec, Museo delle Culture-Innovation Center

Via Tortona 56, Milano

Ingresso gratuito

Lunedì 14.30-19.30

Martedì, mercoledì e venerdì 9.30-19.30

Giovedì e sabato 9.30-19.30

Eclisse, il secondo classificato
Eclisse, il secondo classificato
Diego, terzo sul podio
Diego, terzo sul podio
Paola Ferrario

Desperate mother di una biondina e di un ricciolino, schizzo da una parte all’altra di Milano in sella alla mia super bicicletta. Quando scendo scrivo, nuoto, leggo, viaggio, porto a spasso la mia cagnolona, coccolo il mio gatto e nutro la mia tartaruga (che poi è un maschio). Ho due sogni nel cassetto: intervistare Isabel Allende e scrivere un libro. Prima o poi li realizzerò, nel frattempo faccio la giornalista e la blogger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *