Design

La bellezza nascosta di FritsJurgens

Posted on

La tecnologia, elemento indispensabile della nostra quotidianità, spesso deve essere completamente invisibile, per non interferire con l’estetica degli spazi e riuscire a trasmettere quei valori aggiunti della qualità e del comfort alle case dove viviamo, agli ambienti dove lavoriamo. L’obiettivo è quello di facilitarci la vita, attraverso la semplificazione e la fluidità dei gesti. FritsJurgens, che durante il Salone del Mobile espone all’interno della collettiva Masterly-The Dutch in Milano è un’azienda olandese fondata nel 1930 con una vocazione verso il futuro. Il suo prodotto di punta, il System M, è un sistema progettato per durare praticamente per sempre e che garantisce il controllo totale del movimento delle porte pivotanti, adeguandosi a molteplici soluzioni sia per l’arredo domestico sia per il contract.
Non a caso l’azienda ha vinto diversi premi internazionali, tra cui il prestigioso Red Dot Design Award nel 2017. Le cerniere a scomparsa creano un asse verticale completamente invisibile, consentendo alle porte di aprirsi sia verso l’interno che verso l’esterno, senza dover ricorrere all’inserimento di dispositivi architettonici nel pavimento e nel soffitto. Lo spessore minimo richiesto per le porte è di 40 mm e ogni perno ha una capacità portante fino a 500 kg.
FritsJurgens racconta quindi una lunga e bella storia di design, artigianalità e innovazione, focalizzata a migliorare la percezione dello spazio e la funzionalità di ciò che ci circonda.
All’insegna, naturalmente, della bellezza.

FritsJurgens – Masterly – palazzo Francesco Turati, via Meravigli 7 – 17-21 aprile:
11.00-19.00 – 22 aprile: 11.00-16.00
www.fritsjurgens.com

Alessandra Albarello

Come ogni sagittario ho un’anima nomade, anzi randagia. Giornalista freelance e scrittrice, amo le sfide che affronto con coraggio e un po’ di incoscienza. Scrivo di molte cose, facendomi guidare dalla curiosità e dalle mie molteplici passioni. Mi piace raccontare storie e proporre visioni. La mia frase preferita è “Diventate ciò che volete diventare” (Nansen Osho).

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *