Architecture

Leggero come il Cimento

Posted on

CIMENTO®, brand di SAI Industry, azienda di riferimento nella progettazione e sviluppo di arredi su misura, che propone prodotti cementizi innovativi per l’architettura, il settore contract, il retail e l’hotellerie, ha inaugurato il suo showroom milanese. Interamente ristrutturato da Parisotto + Formenton Architetti, lo spazio – collocato nel distretto del design Durini-San Babila – si configura come showroom e work-space di ultima generazione.
CIMENTO®, il materiale per finiture interne ed esterne, è stato qui utilizzato dai progettisti per esaltare le sue molteplici connotazioni di rivestimento per pareti o pavimenti, di superficie per elementi d’arredo e di pelle per elementi dal design più scultoreo. Il composto utilizzato nei prodotti CIMENTO®, strutturalmente versatile e leggero, impiega per oltre il 90% aggregati minerali mescolati ad un legante cementizio, per conferire ai pannelli l’effetto tipico del cemento faccia-vista, disponibile in diversi colori e finiture, anche personalizzate.

L’involucro architettonico è stato concepito come un vero e proprio abaco di soluzioni per il progettista: i diversi trattamenti superficiali e le finiture tattili, i vari possibili tagli per i pannelli, le variegate opzioni di accostamento e contrasto sono dispiegati sulle superfici delle scatola per evidenziare il ventaglio di opportunità progettuali del materiale. Sono inoltre presenti i pezzi della Cimento© collection firmati da P+F sotto l’art direction di Aldo Parisotto.
L’illuminazione Flos include la collezione Evolve, un sistema per interni disegnata da Parisotto+Formenton composto da soluzioni a soffitto, a braccio e a palina, ispirati alle lampade tecniche ed industriali degli anni 50.
Per maggiori informazioni visitate il sito www.cimentocollection.com.

Ph. Alberto Strada
Ph. Alberto Strada
Cristina Bigliatti

Cristina Bigliatti

«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d'Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c'è niente che riguarda l'arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

More Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *