Design

Lo spazio “celato” di Valcucine

Posted on
logica_celata_07_LAVORO_2

Dall’estro creativo di Gabriele Centazzo, fondatore e designer di Valcucine, è nata Logica Celata, l’ultima evoluzione di un’ingegnosa ricerca che ripensa lo spazio e reinventa l’ergonomia, progettando nuove esperienze d’uso in cucina.

Realizzata come un unico blocco, Logica Celata si presenta come un volume di grande impatto, essenziale e puro nelle linee esterne. Un elemento dall’aspetto monolitico che racchiude un cuore tecnologico e un’anima speciale. Basta un semplice tocco e Logica Celata sprigiona tutta la sua forza innovativa, regalando uno spettacolo inatteso e di grande meraviglia. Grazie a un avanzato meccanismo a contrappeso, l’anta si muove dolcemente verso l’alto scoprendo tutte le attrezzature e l’intera zona di lavoro, uno spazio ampio e totalmente personalizzabile.

logica_celata_04_BARAllo stesso modo, con un semplice tocco, tutto scompare, perfettamente nascosto dietro l’anta che si muove evocando il gesto di un’antica celata, l’elmo medievale che permetteva di coprire integralmente la testa di chi lo indossava.

Diversi gli scenari interni disponibili: cucina, bar, area di preparazione e dispensa. Ognuno proposto con accessori, soluzioni e funzionalità studiati per le specifiche esigenze. Configurazioni dove tutto può diventare a vista e a portata di mano, pronto per essere utilizzato nel modo più efficace possibile.

Grande attenzione viene riservata ai dettagli come il pannello luminoso studiato per trasmettere una sensazione di grande libertà. Leggera e silenziosa, l’anta poi si abbassa, chiudendosi a filo con le basi.

Una volta chiusa, Logica Celata si trasforma in un elemento di arredo, elegante e di grande suggestione, grazie alla finitura in vetro lucido che esalta la purezza dell’insieme. Un’architettura in perfetto equilibrio fra forma e funzione.

Daniela Garbillo
Vado sempre diretta al punto e non mi piacciono i giri parole. Scrivere è il mio mestiere, ma ho una “doppia vita”: insegno yoga, pilates, acquafitness e corro appena mi cade la penna. What else?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *