Art

Natura VS arte

Posted on

Il progetto Cantiere 2 / Harbour vede l’artista Roberto Coda Zabetta lavorare alla realizzazione di una grande opera pubblica, sul molo di Portivy in Bretagna. Alla base di questo intervento vi è una delicata connessione tra pittura, architettura, ambiente naturale e paesaggio.
Da millenni la forza dei venti, le maree, l’erosione del mare, il sole, le piogge, la salsedine scolpiscono la costa della penisola di Quiberon, denoinata Côte Sauvage; sono proprio questi elementi primigeni che hanno ispirato l’artista.
La materia pittorica è sempre stata al centro del lavoro dell’artista che, da oltre due anni, ha sperimentato l’utilizzo di materiali naturali. È grazie alla stesura di questi pigmenti come polvere di ostriche, colla di pesce e pittura Airlite con pigmenti a impatto zero, che l’opera prenderà forma. Il mare e il tempo dissolveranno questa grande opera effimera, animata dall’energia della natura e realizzata nel totale rispetto dell’ambiente che l’ha accolta.

foto by Matthieu Milliot

foto by Matthieu Milliot

Il processo del lavoro, come per Cantiere 1/ Terrazzo, sarà documentato dal fotografo e filmaker Henrik Blomqvist, la produzione del film in collaborazione con Black Mamba, il progetto grafico di Matteo Blandford. Il film prevede contributi di, Patrizia Torricelli (DAIS – Dipartimento Scienze Ambientali Università Ca’ Foscari, Venezia), Martina Sabbadini (Curatrice e ricercatrice indipendente; manager della comunicazione e della collezione Kadist), Massimo Torrigiani (Boiler Studio e Fantom Editions), Hervé Bourdon (Fondatore, proprietario e chef del Petit Hotel du Grand Large, Portivy) e Tiziano Vudafieri (Vudafieri Saverino Partners).
Cantiere 1 / Terrazzo a Napoli aveva visto la realizzazione di un grande dipinto sull’intera superficie del tetto del complesso della SS. Trinità delle Monache, poi ex Ospedale Militare di Napoli.
Per maggiori informazioni visitate il sito www.mondescommuns.fr.

foto by Blomqvist
foto by Blomqvist
foto by Blomqvist
foto by Blomqvist
foto by Blomqvist
foto by Blomqvist
foto by Blomqvist
foto by Blomqvist
Cristina Bigliatti

«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *