Design

Nina Mûr goes Memphis

Posted on
14sept_BD_nina_mur_goes_memphis_06

Sono molte le celebrazioni in atti per i cent’anni della nascita di Ettore Sottsass. E accanto alle numerose mostre e pubblicazioni che raccolgono l’immenso lavoro del grande artista, anche l’eyewear ha deciso di rendergli omaggio con una collezione firmata dall’azienda spagnola Nina Mûr eyewear in collaborazione con Abet Laminati. La capsule si ispira ai colori e agli stilemi del gruppo Memphis, fondato a inizio anni Ottanta proprio da Sottsass.

Non semplici occhiali ma piccole sculture per il volto, in cui il decoro in laminato svolge un ruolo fondamentale, proprio come per i mobili disegnati da Sottsass, De Lucchi o Sowden.

Per il marchio spagnolo lavorare il laminato su una superficie così ridotta come quella di un occhiale rappresenta una vera e propria sfida che mette in risalto l’eccellenza nella lavorazione e nello studio dei materiali dell’azienda. Una sfida che Nina Mûr eyewear ha vinto: i modelli della linea Original Memphis sono caratterizzati da una struttura in legno di betulla alla quale sono state applicate le forme geometriche con i pattern realizzati in laminato Abet in stampa digitale.

La capsule è composta da due linee: Original Memphis, caratterizzata da particolari realizzati in laminato nel decorativo Bacterio (in scala ridotta) in Digital Print e Basic Memphis composta da modelli più puliti e monocromatici. 

Nina Mûr goes Memphis è disponibile sul sito di Nina Mûr eyewear (www.ninamur.com).

 

14sept_BD_nina_mur_goes_memphis_0514sept_BD_nina_mur_goes_memphis

Paola Ferrario
Desperate mother di una biondina e di un ricciolino, schizzo da una parte all'altra di Milano in sella alla mia super bicicletta. Quando scendo scrivo, nuoto, leggo, viaggio, porto a spasso la mia cagnolona, coccolo il mio gatto e nutro la mia tartaruga (che poi è un maschio). Ho due sogni nel cassetto: intervistare Isabel Allende e scrivere un libro. Prima o poi li realizzerò, nel frattempo faccio la giornalista e la blogger.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *