Design

Una nuova concezione della luce

Posted on
Una nuova concezione della luce

From Lighting è un nuovo brand indipendente dedicato alla luce, progettato in Germania e prodotto in Italia, i cui punti di forza sono grande ricerca tecnologica, approccio poetico, estetica rigorosa e attenzione ai dettagli. A dar vita al brand il sodalizio italo/tedesco di due industrial designer, Cesare Bizzotto e Tobias Nitsche, che il 15 marzo 2018 lanciano in Europa questa innovativa star up dedicata al light design, che combina sperimentazione contemporanea a industria locale.
L’azienda produce lampade dal design minimale e contemporaneo, fornite di componenti LED di altissima qualità. Al debutto saranno presenti tre lampade, presentate prima a Venezia nel magico spazio di Casa Flora, e poi a Milano nello store Asap di Corso Garibaldi durante la design week.

Una nuova concezione della luce
Photo by Daniel Delang

Aspect è una lampada-scultura da tavolo che riprende la forma del treppiede riducendola all’osso. Lavora su tre linee sottili in metallo che la rendono perfetta nella sua essenzialità, sia come lampada da scrivania che per spazi di relax, disponibile in varie versioni.
Times è una lampada da tavolo portatile dalle dimensioni ridotte, che una volta ricaricata tramite cavo USB dà luce fino ad otto ore. Un potenziometro centrale rende possibile la dimmerazione della luce ruotandone semplicemente la testa e rendendo così la lampada versatile per situazioni differenti.
Piazza è una lampada magnetica da parete, pensata per muoversi liberamente secondo le esigenze sulla superficie di una piastra metallica. La testa in alluminio può essere ruotata a 360 gradi e la sua intensità regolata. La piastra su cui si muove Piazza è pensata in vari forme e colori, e ciò la rende adatta sia ad ambienti di piccole dimensioni che a grandi spazi vista la facile customizzazione.
Per maggiori informazioni visitate il sito www.from.lighting.

Una nuova concezione della luce
Photo by Daniel Delang
Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d'Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c'è niente che riguarda l'arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *