Art

Oggetti in movimento: la collezione Tracce di Nendo alla Collective Design di New York

Posted on
tracce 3

Semplicità grafica e purezza sono le parole chiave di Tracce, la nuova collezione di mobili e lampade presentata dallo studio Nendo alla Collective Design di New York.

Oki Sato, l’ingegnoso designer dietro lo studio giapponese, si è lasciato ispirare dalla connessione invisibile che lega la fase iniziale di un progetto al suo risultato finale, dimostrando come ogni oggetto può essere pensato in un modo per poi trasformarsi in un altro, a seconda delle nostre necessità.

“Il tutto si basa su ciò che è invisibile nelle nostre vite quotidiane ” spiega Oki Sato, “all’interno dello spazio in cui viviamo ci sono sono mobili, porte e finestre, oggetti che si muovono in relazione alle nostre attività quotidiane. Anche se non sono visibili, noi siamo inconsciamente consapevoli delle “tracce” dei loro movimenti. Per questo motivo, ad esempio, non mettiamo un vaso di fronte a una porta”.

Venti sono i numeri che compongono la collezione e tutti giocano sul movimento: dalle aperture irregolari delle ante dei mobili alle oscillazioni delle lampade in sospensione.

Se ve la siete persa, la trovate a questo link http://www.nendo.jp/en/works/trace-collection-2/trace-container/

tracce 1 tracce 2 tracce 3

Valentina Mariani
London based freelance journalist. Fashion addicted, design passionate and art lover. Her favorite quote is “Everything you can imagine is real.” (Pablo Picasso)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *