Stuff

Paglia sui muri di Alexandre Lamont

Posted on
01

Anche un materiale comune come la paglia può diventare protagonista: è il materiale scelto da Alexander Lamont per la sua nuova collezione di rivestimenti murali, Le Mur 2017, caratterizzato da stili diversi, risultato delle collaborazioni con il brasiliano Antonio da Motta Leal e l’italiano Erasmo Figini. Le Mur 2017 propone tre nuove collezioni e una nuova finitura metallica per le linee Classic.

02Sonja by Antonio Da Motta Leal è ispirato ai lavori di Sonia Delaunay e si caratterizza per le grandi forme e le linee curvilinee, ricche di colori naturali che ricordano la sua patria brasiliana. Sonia Delaunay era un’artista visionaria della metà del ventesimo secolo le cui esplorazioni astratte nella pittura, nel tessile e nelle arti decorative hanno marcato la storia del decoro fino ai giorni nostri.

316d553e-4ec4-4c16-96a1-6ed942159687“Labirinto” e “Hide and Seek” sono due decori commissionati da Alexander Lamont al textile designer Erasmo Figini di Como. Quando applicate agli intrecci di paglia, decorazioni tribali emergono dal contrasto del colore e delle linee dorate e affondano nelle delicate forme grafiche. Cambiare la luce rivela il mistero del lavoro. Hide and Seek è una visione della dimensionalità creata con competenze precise. La paglia marrone, rossa e naturale viene applicata in scatole di linee che si muovono e si incupiscono drammaticamente a contrasto con il gioco di luce.

e432d297-7e7d-4faa-a375-76f6651cba59I nuovi intrecci in Argento e Mercury Gold definiscono l’eleganza con il loro riflesso luminosa. Foglie preziose in oro contemporaneo e argento caldo vengono applicate su un foglio di paglia di faggio con lacca naturale. L’oro viene quindi strofinato delicatamente per rivelare la sottile paglia sottostante. Questo ha l’effetto di creare un effetto mutevole quando la luce incontra la superficie. I caldi metallizzati apportano un cambiamento meraviglioso alla paglia. La foglia d’oro e d’argento è traslucida e ingrandisce ciò che è sotto di essa.

05

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *