Art

Il Passaggio Sicuro di Ai Weiwei

Posted on
il passaggio sicuro di ai weiwei

Ai Weiwei colpisce ancora. Il sovversivo artista cinese ha tappezzato le colonne della Konzerthaus di Berlino con circa 14.000 salvagente, per sensibilizzare il pubblico sul tema dell’immigrazione.
I giubbotti, portati nella piazza del Gendarmenmarkt dall’Isola di Lesbo, sono stati utilizzati dall’artista per denunciare la scoperta che, nonostante siano solitamente di cattiva qualità, vengono venduti a prezzo alto ai migranti prima di cominciare la loro disperata traversata.
Le colonne dell’edificio neoclassico accolgono anche un grande manifesto con l’hashtag #SafePassage, che vuole essere un appello per l’apertura di corridoi umanitari, permettendo così di evitare ulteriori stragi nel Mediterraneo.
A causa del crescente numero di rifugiati che affrontano la traversata, l’artista ha cominciato a portare l’attenzione internazionale sul tema, condividendo foto e video dell’isola greca sulla propria pagina di Instagram. Per sottolineare il suo interesse nei confronti di questo problema, ha anche dichiarato la chiusura della sua mostra a Copenhagen “Ruptures, per protesta contro l’approvazione da parte del governo Danese di una serie di leggi che impediscono ai richiedenti asilo di entrare nel Paese.
Grazie ad Ai Weiwei, che ci dimostra ancora una volta che l’arte non è fine a se stessa.
Maggiori informazioni sul suo sito.

il passaggio sicuro di ai weiwei

Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *