Art

PRE–GWANGJU DESIGN BIENNALE KOREA’S PHANTASMA

Posted on
Pre–Gwangju Design Biennale Korea’s Phantasma

Presso la Triennale di Milano, per un mese (dal 23 luglio al 23 agosto), sarà possibile ammirare 50 creazioni che si collocano al confine tra arte e design.

Pre–Gwangju Design Biennale, 25 artisti e designer italiani e altrettanti di nazionalità coreana, sono stati chiamati dalla Gwangju Design Biennale, a realizzare le loro personalissime grafiche su 50 vasi Celadon creati dall’artista Kajn Lee. Si tratta di vasi in porcellana di colore verde smaltato, che si rifanno all’antica tradizione ceramista cinese, ed in seguito coreana, del 2 secolo d.C.. Gli artisti e designer di fama mondiale hanno collaborato con le aziende ceramiste più famose di Gwangju, realizzando delle opere capaci di unire la tradizione coreana con il design contemporaneo internazionale.

 Pre–Gwangju Design Biennale  Korea’s Phantasma

Ogni designer ha decorato 3 vasi-tipo firmati Kajn Lee: una copia di ciascun vaso verrà battuta all’asta al termine della Biennale coreana, il cui ricavato sarà devoluto al programma per l’infanzia dell’UNESCO.

Tra i vari artisti che hanno partecipato all’iniziativa, vogliamo ricordare il maestro Luca Scacchetti, recentemente scomparso, al quale è dedicata l’esposizione.

Per maggiori informazioni visitate questo link

 Pre–Gwangju Design Biennale  Korea’s Phantasma

Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *