Stuff

Rosso Misha

Posted on

Con l’avvicinarsi del Natale, anche le nostre case si tingono dei colori delle feste. Per questa occasione Misha propone una raccolta di rivestimenti murali in pura seta dipinta e ricamata a mano, o anche nella sua versione plain, ispirata al tema del rosso.
Misha è l’acronimo di due città lontane: Milano e Shanghai. È un ponte tra culture figurative che convivono nella visione di Chiara Enrico, architetto che, con la collaborazione della sorella Anna, porta nel wallcovering degli interni contemporanei la passione e la conoscenza dell’antica tecnica orientale della pittura e del ricamo a mano su carta da parati in tessuto. Misha sa coniugare il saper-fare e il gusto italiani con l’eccellenza e il fascino di pratiche artigianali risalenti al XVIII secolo.

Il rosso è un colore stimolante che esprime slancio, velocità, potere, gioia e passione. Scegliere pareti di color rosso accresce la fiducia nelle proprie forze e aumenta l’energia. Rosso che ci ricorda sicuramente un clima festoso e natalizio, ma che può personalizzare gli ambienti della nostra casa tutto l’anno. Gli abbinamenti vanno tuttavia studiati con attenzione, trattandosi di un colore forte e stimolante, non adatto per spazi piccoli o meno esposti alla luce. E’ ideale invece piuttosto per singole pareti a contrasto con un ambiente minimal e razionale.
In questo senso, Misha realizza anche interventi customizzati offrendo una consulenza di interior design per la personalizzazione degli spazi.
In aggiunta ai decori dipinti a mano su seta sopra rappresentati e appartenenti alle collezioni China Classic e Asia, Misha propone anche una serie di varianti di “Plains” declinati in tutte le tonalità.
Per maggiori informazioni, visitate il sito www.mishawallcoverings.com.

Cristina Bigliatti

Cristina Bigliatti

«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d'Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c'è niente che riguarda l'arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

More Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *