Art

Si rafforza la liason tra il Compasso D’Oro e la Rinascente

Posted on
Compasso_d_Oro_lR

Ha aperto i battenti questa settimana la mostra LR100 – Rinascente Stories of Innovation a Palazzo Reale Milano fino al 24 settembre. Una rassegna per celebrare i 100 anni del nome della grande azienda milanese, ideato da Gabriele D’Annunzio su commissione di Senatore Borletti, che acquistò i grandi magazzini Bocconi nel 1917. Attraverso un’eccezionale varietà e quantità di opere d’arte, grafica, oggetti di design, immagini storiche e contributi inediti, il pubblico potrà scoprire come la Rinascente abbia scritto capitoli importanti nella storia del costume, della comunicazione e della grande distribuzione.

Una presenza particolare è stata riservata a uno dei capitoli più significativi della storia dell’azienda: il premio Compasso d’Oro. Creato nel 1954, fu in seguito gestito – prima in collaborazione, poi autonomamente – da ADI Associazione per il Disegno Industriale, l’associazione nata da un’idea di Gio Ponti e dalla volontà della Rinascente di promuovere il design italiano come fattore di sviluppo dell’economia e della diffusione della cultura italiana nel mondo.

Nell’Appartamento dei Principi di Palazzo Reale sono esposti 16 oggetti vincitori del Compasso d’Oro tra il 1954 e il 1964, il periodo in cui la Rinascente e l’ADI collaborarono più strettamente all’organizzazione del premio.

Tra gli oggetti esposti ci sono la scimmietta Zizi di Bruno Munari (Pigomma, 1954), ironica applicazione di un nuovo materiale che fa di un giocattolo un oggetto industriale importante; la celeberrima macchina da scrivere portatile Lettera 22 di Marcello Nizzoli (Olivetti, 1954), primo annuncio dell’epoca della scrittura in movimento che è oggi la nostra; la lampada Luminator di Achille e Pier Giacomo Castiglioni (Gilardi & Barzaghi, 1955), compendio domestico del filone razionalista italiano; il televisore Doney di Marco Zanuso con Richard Sapper (Brion Vega, 1962), nuovo protagonista della scena domestica.

La selezione esposta a Palazzo Reale è un’antologia del decennio in cui il design italiano iniziò ad affermarsi nel mondo per merito dei designer e delle imprese, e fa parte di un patrimonio molto più vasto: la Collezione storica del Compasso d’Oro , gestita dalla Fondazione ADI, che presto troverà a Milano una sede permanente aperta al pubblico.

Un patrimonio che oggi può contare su una rinnovata collaborazione tra l’ADI e la Rinascente: quest’ultima infatti è entrata nella Fondazione ADI Collezione. Compasso d’Oro come membro Partecipante, e contribuirà quindi attivamente all’azione di conservazione e restauro degli oggetti della collezione.

24 ore Cifra 5 CompactDolomiti Doney Lettera22 Luisa Mirella Plastica stampata Servizio da tavola in collonna Static Zizi K1340 Luminator Serie di vassoi Tavolo da pranzo gioco e studio

Paola Ferrario
Desperate mother di una biondina e di un ricciolino, schizzo da una parte all’altra di Milano in sella alla mia super bicicletta. Quando scendo scrivo, nuoto, leggo, viaggio, porto a spasso la mia cagnolona, coccolo il mio gatto e nutro la mia tartaruga (che poi è un maschio). Ho due sogni nel cassetto: intervistare Isabel Allende e scrivere un libro. Prima o poi li realizzerò, nel frattempo faccio la giornalista e la blogger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *