Architecture

A talk with Alejandro Aravena

Posted on
Photo by Sergio Lopez

Lo scorso 18 luglio, presso la Triennale di Milano è avvenuto l’incontro con l’architetto cileno Alejandro Aravena, curatore della 15. Mostra Internazionale di Architettura di Venezia e premio Pritzker 2016.
È stato un momento di approfondimento e di riflessione sulla situazione delle periferie europee, sulla loro importanza e sulle loro criticità, supportato dalla proiezione di un breve documentario Cuts on suburbs (Italia 2016, 10′) a cura di Porzia Bergamasco.
In occasione della presentazione delle linee guida della Biennale, Alejandro Aravena ha avuto modo di affermare: Il concetto di qualità della vita si estende dai bisogni fisici primari alle dimensioni più astratte della condizione umana. Ne consegue che migliorare la qualità dell’ambiente edificato è una sfida che va combattuta su molti fronti, dal garantire standard di vita pratici e concreti all’interpretare e realizzare desideri umani, dal rispettare il singolo individuo al prendersi cura del bene comune, dall’accogliere lo svolgimento delle attività quotidiane al favorire l’espansione delle frontiere della civilizzazione.

A talk with Alejandro Aravena

Milano Design Film Festival ha chiesto all’architetto di approfondire queste tematiche e di estendere la riflessione alla situazione delle periferie europee, oggi teatro di importanti criticità a causa anche delle forti e imponenti migrazioni. Seguendo l’approccio teorico e progettuale dello studio Elemental, il talk dell’architetto è stato supportato dalla vivace partecipazione del pubblico, che ha avuto la possibilità di proporre le proprie domande, dando il via ad un reale e stimolante scambio.
L’appuntamento è un fuori programma che va ad arricchire l’offerta di dibattiti e delle manifestazioni organizzate per la XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano, 21th Century. Design After Design.

photo by Sergio Lopez
photo by Sergio Lopez
Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *