Art

The Best Is Yet To Come!

Posted on
The Best Is Yet To Come!

Max Papeschi festeggia il suo ottavo anno di attività artistica al M.A.C di Milano. Otto anni di scandali, polemiche, successi mediatici e show surreali: più di 50 mostre personali in tutto il mondo, una svastica gigante appesa sulla facciata di un palazzo, un video porno trasformato in opera d’arte, un matrimonio riparatore con la star della Disney, la vendita all’asta di sua madre, un’autobiografia grottesca pubblicata da Mondadori e la finta investitura ad ambasciatore della propaganda socio-culturale della Corea del Nord. Un’artista ironico, anticonvenzionale e sovversivo.

The Best Is Yet To Come!

La mostra The Best Is Yet To Come! propone un percorso espositivo che comprende tutte le sue opere più note, tra le quali la proiezione del video musicale realizzato insieme a Maurizio Temporin per il singolo “It’s all DEVO” di Gerald Casale. La star dei Devo – ospite d’onore alla serata d’apertura che si è esibito assieme a Saturnino in una performance live – è oltretutto curatore della mostra insieme a Silvia Basta di Fondazione Maimeri, mentre la parte operativa dell’evento è affidata a Flavia Vago. Mr Casale ha dichiarato: working with the infamous Italian artist Max Papeschi was an exciting collaboration as satisfying as my early DEVO days.
A Max invece abbiamo chiesto di svelarci qualcosa di più sulla sua antologica e sui suoi progetti futuri e lui ci ha risposto caustico: il meglio deve ancora venire!

The Best Is Yet To Come!

The Best Is Yet To Come!

Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *