Design

Torino Design of the City

Posted on
Torino Design of the City

A tre anni dalla consegna del titolo di Creative City UNESCO per il Design, Torino torna al centro del mondo del design grazie alla convention biennale di World Design Organization (WDO)™.
Dopo Seoul, Helsinki, Città del Capo, Taipei, WDO™ sceglie Torino per ospitare la trentesima Assemblea Generale che vede coinvolti il 14 e 15 ottobre i propri referenti provenienti da tutto il mondo. L’organizzazione è attualmente guidata dal professore e industrial designer africano Mugendi M’Rithaa, che in quei giorni passerà la presidenza all’architetto e designer piemontese Luisa Bocchietto.
In concomitanza con l’assemblea – che avrà luogo presso l’ILO, il Centro Internazionale di Formazione di Torino – la città promuove dal 10 al 16 ottobre Torino Design of the City, una settimana di eventi, meeting, workshop, esposizioni e tour organizzati nei luoghi strategici della città, che hanno vissuto e stanno vivendo il fenomeno della rigenerazione urbana.

Torino Design of the City
©Michele D’Ottavio

La manifestazione torinese nasce con l’obiettivo di portare all’attenzione dei cittadini e degli esperti del settore, lo stato dell’arte e le nuove tendenze del design contemporaneo e raccontare come, attraverso questa disciplina, si possa intervenire su un organismo complesso come la città. Torino Design of the City diventa quindi palcoscenico per confrontarsi sulle possibilità di innovare attraverso il design thinking applicato alla politica pubblica con soluzioni di mobilità sostenibile e rigenerazione urbana, creando reti eterogenee tra soggetti di vocazione e natura differente.
Per maggiori informazioni visitate il sito www.torinodesigncity.it.

Torino Design of the City
©Michele D’Ottavio
Cristina Bigliatti
«Sono una persona profondamente superficiale» e «seguo sempre la cosa più facile, perché se è la più facile, allora è anche la migliore». Scrivo d’Arte contemporanea. Dici di non saperne nulla? «Non ti preoccupare, non c’è niente che riguarda l’arte che uno non possa capire». (Andy Warhol)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *