Stuff

Undecided è bello

Posted on
Undecided collection by Manerba (5)

Undecided Sofa di Manerba, disegnato da Raffaella Mangiarotti e Ilkka Suppanen, cresce e diventa Undecided Collection. Il nome della collezione fa ironicamente riferimento al momento  in cui si prende una decisione: un posto quasi magico, raccolto, caldo,  dove ci si siede indecisi e ci si alza con le idee chiare.

Undecided collection by Manerba (4)L’estensione di Undecided – love seat, divanetti face to face, sofa, poltrone e poltroncine caratterizzate dallo schienale regolabile in altezza – definisce un nuovo e versatile landscape che ben si adatta alle più diverse situazioni e attitudini office. La forza della Collezione – una struttura modulare su cui si infilano morbidi cuscini quadrati da comporre liberamente – sta nella possibilità di giocare con le variabili che la definiscono: le dimensioni (2 o 3 posti e la poltrona); le combinazioni in altezza a 2, 3 e 4 file di cuscini che ne definiscono le diverse funzionalità; le infinite combinazioni cromatiche che possono scaturire; le basi fisse o girevoli. Ma anche la facilità di manutenzione e pulizia (si può sfilare e lavare anche un solo cuscino invece che tutto il divano).

Undecided collection by Manerba (1)Pensate per l’ufficio, ma con tutte le caratteristiche per entrare anche negli ambienti domestici, queste sedute si adattano per spazi in perenne ridefinizione: dalle versioni basse pensate per condividere, alle versioni medie che abbracciano e invitano gli utenti a rilassarsi; a quelle alte, per ritagliarsi un angolo privato, riservato e informale; luoghi comodi e isolati acusticamente, per poter parlare vis-à-vis, appoggiandosi ai morbidi cuscini. Alle sedute viene affiancata la serie di tavolini Litta, tonda base d’appoggio per le più moderne tecnologie così come per moodboard e cahier de notes.Undecided collection by Manerba (3)

Daniela Garbillo
Vado sempre diretta al punto e non mi piacciono i giri parole. Scrivere è il mio mestiere, ma ho una “doppia vita”: insegno yoga, pilates, acquafitness e corro appena mi cade la penna. What else?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *